Post più popolari

mercoledì 27 marzo 2013

Girovagando Santa Lucia del Mela Messina

Castello e Santuario di Santa Maria della Neve

Il Santuario prende il nome dall'omonima statua di Santa Maria della Neve in esso custodita opera di Antonello Gagini.
Il Santuario si sviluppa all'interno dell'originario castello arabo-svevo. Costruito durante il periodo musulmano e successivamente rimaneggiato dagli Svevi . È ipotesi che tra queste mura vi abbia dimorato Federico II di Svevia per dedicarsi ad una delle sue passioni preferite, la caccia .
Nel XIV sec. ristrutturato ed ampliato sotto il dominio aragonese , ospitò Federico II d'Aragona successivamente nel XVII sec. decaduta la funzione per la quale era stato edificato , cioè la difesa , cadde in rovina e venne ceduto dal proprietario don Francesco Morra, principe di Buccheri , a mons. Simone Impellizzeri che provvide alla sua ristrutturazione che ne alterò il suo impianto originario , infatti, la torre quadrangolare venne abbattuta per far posto all'attuale Santuario che dal 1695 ospitò il seminario diventando in breve tempo rinomato centro di studi per il circondario . La torre cilindrica ospita una particolare biblioteca con incunaboli e cinquecentine e altri di testi di pregevole fattura , che versano però in totale stato di abbandono e degrado.













Posta un commento