Post più popolari

domenica 5 febbraio 2012

Itinerari in MTB per scoprire il cuore verde della Sicilia su due ruote Venti percorsi per soddisfare tutte le categorie di cicloturista Paesaggi stupendi poco traffico e buona cucina Conoscere la terra di Sicilia in profondità, assaporarne i colori , i profumi ,le emozioni che un luogo sa offrire . Una vacanza su due ruote , o semplicemente una giornata in bicicletta , offrono queste opportunità , permettendo di visitare una regione in maniera profonda . Permettendo anche di sentirsi un tutt'uno con i luoghi che si attraversano , lasciando alle spalle lo stress quotidiano e la tendenza a vedere tutto velocemente . La bicicletta oggi rappresenta uno dei mezzi ideali per visitare un territorio , perché permette di avere il senso dei luoghi e grazie ad un paesaggio variegato come e' quello siciliano offre ad ogni tipo di ciclista opportunità rapportate alle proprie capacita' . Per info: Seme d'Arancia s.a.s. - Via Operai 50 - 98051 Barcellona P.G. (ME) - Tel 090 9703762 - Mobile 346 7143937 - Fax 090 8960422 - Email info@semedarancia.com - P.Iva 03173790837   Percorso naturalistico ambientale Percorso di Trekking - Mountain Bike TEMPO DI PERCORRENZA 04’00 ( a piedi) 02'00 (MTB) ORE CIRCA DIFFICOLTA' ITINERARIO - DI MEDIA DIFFICOLTA’ DISLIVELLO DI SALITA 500 m. CIRCA CARATTERISTICHE NATURALISTICO PAESAGGISTICO. SEGNALETICA SCARSA PERIODO CONSIGLIATO AUTUNNO E PRIMAVERA ACQUAROSE – COLLLE DEL RE L'itinerario si sviluppa nel Bacino del Longano, e permette di immergersi in una delle zone boscose fra le più interessanti, composte di pini castagni ed acacie che creano in autunno dei cromatismi di notevole bellezza e suggestione. Da non sottovalutare la flora del sottobosco mediamente ricca, ed in primavera anche di violette. Arrivati ai piedi di Colle del Re il bosco lascia il posto ad ampie radure che s’inerpicano sino alla sommità del Monte. Man mano che si sale è possibile allietare lo sguardo con paesaggi veramente spettacolari che spaziano dal golfo di Milazzo al golfo di Patti e vista sulle Isole Eolie e a sud – ovest sull’Etna e su Rocca Salvatesta, invece a sud-est su Santa Lucia del Mela. Il sentiero non presenta notevoli difficoltà tranne l’ultimo tratto che sale in maniera costante ma ripida da quota 800 s.l.m. circa sino a quota 1118 s.l.m. Da Barcellona Pozzo di Gotto si raggiunge la frazione di Migliardo, superata proseguire lungo la strada asfaltata e dopo circa un Km. s’incontra una strada sulla SX in terra battuta ed in leggera salita; poco dopo si giunge ad un primo rifugio della forestale si svolta sulla DX e si prosegue ancora in leggera salita tra tornanti alberati abbastanza caratteristici, sino alla fontana conosciuta come “Acquarose”, dove è presente un’area attrezzata tra le più frequentate per le gite fuori porta. Da qui inizia il sentiero oggetto della nostra escursione. Lasciata la macchina, s’incomincia a salire sulla SX, subito dopo sulla DX si oltrepassa una casupola di legno della forestale e continuiamo a salire mantenendoci sempre sulla SX sino ad arrivare a “Bucolio” dove è possibile fare rifornimento d’acqua e una breve sosta prima di ripartire alla volta di Colle del Re. Arrivati ad un bivio svoltare a DX e continuare a salire sino ad incontrare la segnaletica di legno che ci dà le indicazioni per Colle del Re.
Posta un commento